Scheda del Film

img

Anche nello sport è una questione di scelte. Devi decidere da che parte stare. Se  lo pratichi, ne scrivi o semplicemente ne parli tra amici, finisci per prendere delle posizioni. Importanti. Sì certo, puoi parlare dei campioni , delle medaglie  e  dei record  come se appartenessero alla tua quotidianità. Puoi suggerire strategie, indicare schemi vincenti  e criticare  tecnicamente come fossi un  famoso allenatore. Ma finiresti con occuparti della parte più facile e superficiale dello sport,  quella che brilla, luccica, sfavilla. Quella che riempie di immagine patinate i quotidiani, che celebra le vittorie nei programmi specializzati, che fissa l’attenzione su appuntamenti settimanali. Oppure, se vuoi, puoi anche abbassare lo sguardo e riconoscere il valore della fatica e del sudore, accettare il confronto con il fango e col freddo,  celebrare la smorfia  del dolore e fare i conti con la sconfitta. Scoprire che sotto la superficie esiste un mondo fatto di atlete e atleti dei quali non ricordi il nome, che hai visto una sola volta  ma che spesso, con il loro lavoro oscuro, permettono ai campioni di vincere. Un mondo di rinunce e di fatica che si chiama Sport. Sport, con la esse  maiuscola.

 

Il 3 Maggio alle 21.00 ne parliamo con Daniele Colli ciclista e Marco Pastonesi  giornalista e rugbista che di fango e fatica  possono parlarne, per averci messo le mani e, a volte,  la faccia.